American Circus | Storia American Circus
La nostra Storia - American Circus
american, circus, show , storia, story, Italia, circo, americano, Togni
50974
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-50974,page-child,parent-pageid-50566,edgt-core-1.1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor-ver-1.10, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive
Il Circo Americano debutta in Italia il 23 Novembre 1963 grazie alla Famiglia Togni che, in collaborazioni con il circo tedesco Williams e gli impresari spagnoli Fejoo-Castilla, produsse uno degli spettacoli più imponenti d’Europa che ha sempre avuto il proprio punto di forza nelle parate sulle tre piste, sui grandi numeri di animali e su attrazioni di livello internazionale.
Il Circo Americano iniziò la propria Tournée agendo nei palazzetti dello sport delle grandi città e, successivamente, sotto imponenti chapiteaux per raggiungere tutta Italia e soprattutto l’estero.
Il Circo Americano è una città viaggiante capace di portare in giro centinaia di artisti e personale tecnico e decine di animali di varie razze e specie.
Tra le leggendarie imprese messe a punto dal gruppo Togni, l’allestimento di Bussoladomani a Viareggio e le tournée di Zerolandia (lo spettacolo concerto di Renato Zero sotto le strutture del Circo Americano negli anni Ottanta).
Il Circo Americano è divenuto la più grande impresa europea circense in grado di realizzare frequenti tournée in Spagna, Germania, Olanda, Belgio e Francia.
Il gruppo, sotto la guida di Enis Togni, negli anni Settanta è riuscito a portare al pubblico italiano anche grandi produzioni straniere, da Disney on Parade al Circo di Mosca, dall’inglese Circo Billy Smart al Circo de Mexico e al Circo de Madrid.
Il prestigio raggiunto dalla famiglia di Ferdinando Togni ebbe una significativa testimonianza nel 1976 quando il Principato di Monaco scelse le strutture e l’esperienza della dinastia italiana per l’organizzazione del Festival di Monte Carlo affidata allo staff di Enis, Bruno e Willy Togni per oltre un decennio.
Alla fine degli anni Settanta si afferma una nuova generazione dal talento sorprendente. Flavio Togni, primogenito di Enis, giovanissimo vince nel 1976 il primo dei suoi tre Clown d’Argento al Festival di Monte Carlo, diventando poi uno dei più importanti addestratori di cavalli ed elefanti della storia del circo ammirato in tournée mondiali tra cui si ricorda ancora quella del 1991-92 con il Ringling Bros. and Barnum & Bailey Circus negli Stati Uniti.
Il fratello Daniele si rivela ben presto ottimo responsabile organizzativo dell’intero complesso. Nel 1996 le strutture della famiglia Togni vengono installate a Mosca sulla Piazza Rossa in occasione del 1° Festival Mondiale del Circo di Mosca.
A Gennaio del 2011 Flavio Togni ha ricevuto dalle mani dl Principe Alberto e della Principessa Stephanie di Monaco il Clown d’Oro al 35° Festival del Circo di Monte Carlo, riconoscimento che ha così compensato una luminosa carriera artistica ancora in corso.
Il Circo Americano oggi è l’unico circo a tre piste d’Europa in tournée. Si sposta attraverso l’Italia sia su strada che attraverso due treni speciali per raggiungere in breve tempo grandi distanze.
In pista, al fianco di Flavio, Daniele e Cristina Togni nel frattempo è scesa la generazione più recente con Bruno, Adriana, Ilaria, Claudio, Enis, Sarah impegnati a portare avanti una tradizione bicentenaria ricca di traguardi importanti e riconoscimenti in tutto il mondo.

CIRCO NEL MONDO di Pilleri Enrico & c. S.A.S.
Ai fini del rispetto dell’art. 9, commi 2 e 3 della L. 112/2013, si segnala:
Enrico Pilleri è legale rappresentante della Circo nel Mondo S.a.s., con P.I. 01728780170. La ditta non si avvale di incarichi dirigenziali, né di collaborazioni o consulenza.